Emodialisi domiciliare

A volte l’apparecchio per la dialisi viene messo a disposizione per l’uso domiciliare. Questi apparecchi sono provvisti di dispositivi di sicurezza. Il team sanitario deve decidere se un paziente possa utilizzare la procedura di emodialisi domiciliare. Per questi pazienti ci si deve sempre assicurare che sia presente un’altra persona (familiare, partner) in grado di intervenire quando il paziente è collegato all’apparecchio.

L’emodialisi domiciliare può essere eseguita tre volte alla settimana se il paziente è vigile ed è presente un’altra persona in grado di sorvegliare la procedura. Vi è la possibilità di ricorrere alla lunga emodialisi quotidiana eseguibile di notte durante il sonno e che è una procedura sicura per via dei dispositivi di sicurezza. I pazienti possono decidere quando eseguire la dialisi. Per il trattamento non devono recarsi presso nessun centro dialisi. Per questo motivo, l’emodialisi domiciliare viene presa in considerazione per quei pazienti che necessitino di una certa indipendenza, oppure che debbano eseguire il trattamento in tempi stretti.